Camp

Dalla fabbrica alle (micro)fabbriche

Oggi, per me, è un gran giorno.

Sono stato invitato a tenere un intervento sul mio progetto di laurea al seminario “Dalla fabbrica alle fabbriche“, ospitato al MaGe, dove si parlerà, fra le altre cose, dei nuovi paradigmi della produzione urbana.

È un appuntamento particolarmente denso di tematiche, affini a quelle di cui mi occupo da circa un anno, in cui ci sarà spazio anche per parlare, insieme ai molti relatori invitati, di industria creativa, nuove tecnologie di fabbricazione e, soprattutto, di città in cui tutti questi temi si fondono insieme per generano luoghi come quello in cui mi trovo oggi (di cui parlerò prossimamente).

È in questo contesto che avrò il grande piacere di introdurre il mio progetto, e dunque questo blog, che rappresenta idealmente la continuazione del percorso incominciato ormai più di un anno fa. Come se non bastasse, a me il compito di introdurre il panel pomeridiano con gli interventi, fra gli altri, di Stefano Maffei (mio relatore) e Stefano Micelli, al quale si può attribuire il merito di stare riplasmando l’immaginario collettivo che ruota intorno al lavoro artigiano, entrambi abbondantemente citati nella mia tesi. (Insomma, se qualcuno mi avesse predetto questo momento anche solo pochi mesi fa,  non l’avrei neanche preso in considerazione).

Ad ogni modo, oggi inizia ufficialmente l’attività di questo blog.

Delle sue finalità parlo qui. E di come spero di raggiungerle, qui.

Da molto tempo avevo in mente di curare uno spazio di approfondimento e, spero, confronto. Ed è dunque arrivato il momento per romepere gli indugi. Naturamente, poco o nulla si potrà fare senza il contributo e l’attenzione di chi è più esperto di me, di chi pratica, ogni giorno, le attività che qui cerco di comprendere, e di chi è semplicemente incuriosito, o si sta approcciando per la prima volta ai temi che intersecano fabbricazione avanzata, micro impresa manifatturiera, design e autoproduzione, ecc.

Grazie anticipatamente a tutti quelli che mi aiuteranno in questo percorso.

… e vi chiedo inoltre di avere un po’ di pazienza per tutti i possibili problemi di navigazione che riscontrerete, comprese possibili pagine vuote ancora da editare. Sistemerò tutto a breve.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s